Willis and Towers Watson have merged. Visit willistowerswatson.com

Chi opera nell’industria farmaceutica si trova ad operare in un ambiente competitivo, con importanti interessi in gioco, cosparso di regolamenti governativi, battaglie per brevetti e copyright, materiali potenzialmente nocivi, l’attenzione dei comitati etici e delle associazioni dei consumatori, e una popolazione sempre più anziana che traina la domanda per un maggior numero e una migliore qualità dei prodotti.

Molti di questi fattori possono rientrare in una corretta politica di gestione del rischio che vada oltre la semplice logica di affidarsi “passivamente” a una copertura assicurativa più o meno completa.

Le principali problematiche che influenzano la gestione del rischio in campo farmaceutico possono essere riassunte come segue:

  • legislazioni locali e litigiosità, le legislazioni vigenti in molti paesi hanno spinto le case farmaceutiche ad un atteggiamento di massima attenzione verso la sicurezza dei prodotti e la protezione per i consumatori e, ancor prima dell’immissione sul mercato, verso l’affidabilità delle sperimentazioni e la protezione dei pazienti che vi si sottopongono. L’incidenza di denunce, cause e condanne e l’entità dei risarcimenti ai consumatori danneggiati sono diventate motivo di forte preoccupazione per gli operatori del settore;
  • responsabilità e favore del pubblico, le case farmaceutiche sono quindi sempre più sensibili ai problemi della sicurezza e hanno sviluppato un forte senso di responsabilità verso i propri clienti, siano essi i privati che utilizzano i farmaci o altre aziende alle quali vendono ingredienti o semi-lavorati o per cui svolgono lavorazioni intermedie;
  • protezione di proprietà intellettuale, licenze e brevetti, il settore farmaceutico è ovunque nel mondo caratterizzato da un diffuso utilizzo degli strumenti giuridici della Proprietà Intellettuale per la protezione degli altissimi costi in ricerca e sviluppo necessari per la sperimentazione e la produzione di nuovi medicinali. Gli adeguamenti a livello normativo, specie nei paesi dell’Estremo Oriente, non hanno ancora permesso di combattere la piaga della contraffazione in questo ambito;
  • protezione del “brand”, la protezione del “brand” verso il mercato e le autorità sanitarie è diventata una delle priorità per il top management delle aziende in quanto preserva il valore della società garantendo così gli investimenti della proprietà/azionisti.

Ne consegue che svariati possono essere i rischi a cui sono assoggettati gli operatori di settore, quali anche:

Contatti:


Ingegneri Architetti

email: ITA_ingegneriarchitetti@willis.com

tel: 800 992 920


Dipendenti Sanità Pubblica

email: ITA_assicurazionisanita@willis.com

tel:02 92 21 00 00

Infermieri Operatori Socio Sanitari

email: IT_affinity@willis.com

tel:02 92 21 00 00


Avvocati

email: ita_helpcassaforense@willis.com

tel: 800 992 920


Financial Lines

Marco Radice Fossati

tel: 02 47787506

Willis nella Storia

Sapevate che Willis è stato il broker del disastro dell’impianto di trivellazione Piper Alpha North Sea, Il più grande sinistro del mercato energetico?