Willis and Towers Watson have merged. Visit willistowerswatson.com

Nel caso in cui l’impresa non avverta un particolare rischio d’inquinamento, essa si potrebbe limitare all’acquisto dell’estensione di garanzia all’inquinamento prevista nell’ambito del contratto di responsabilità civile. In tal caso, sono garantiti i danni cagionati a terzi in conseguenza di morte o lesioni personali, danneggiamenti diretti o materiali alle cose, interruzione o sospensione di attività industriali, commerciali, agricole o di servizi e, in generale, d’impossibilità di utilizzare i beni che si trovino nell’ambiente interessato, se conseguenti ad un fatto accidentale, ossia conseguenza di un evento anomalo e improvviso.

Nell’eventualità invece del ricorso ad una copertura autonoma e dedicata al rischio inquinamento, è possibile attivare una copertura, con massimale dedicato, atta a garantirla contro il rilascio improvviso, accidentale e anche graduale nell’arco di un tempo prolungato di sostanze inquinanti.

E’ inoltre possibile estendere tali polizze per coprire anche:

  • costi di bonifica e ripristino sia nell’ambito del sito dell’impresa che all’esterno,;
  • danni da interruzione dell’attività anche dell’assicurato stesso;
  • danni all’ambiente;
  • spese di pubblicità e comunicazione, spesso affidate a società specializzate;
  • costi di monitoraggio post-bonifica atti a verificare che i valori relativi all’inquinamento rimangano sotto controllo.

RC inquinamento accidentale

Questa polizza di assicurazione tiene indenne l’Assicurato per i danni che questi sia obbligato a pagare in seguito a richieste di risarcimento, presentate per la prima volta nei suoi confronti durante il periodo di polizza (forma claims made), derivanti da eventi di inquinamento che siano iniziati dopo la data di decorrenza della copertura. La definizione di danno comprende, oltre a lesioni corporali e danni materiali, anche i costi di difesa e le spese di neutralizzazione e messa in sicurezza. Le polizze offerte da alcuni mercati assicurativi prevedono, inoltre, la copertura per i danni da inquinamento all’interno del sito (eventualmente, fino al limite del massimale) e offrono la possibilità di estendere la copertura anche a eventi legati a radioattività.

RC inquinamento graduale

Questa polizza, molto simile alla versione per inquinamento accidentale con cui spesso forma oggetto comune di polizza, copre potenziali e future responsabilità associate a contaminazione preesistente. L’Assicuratore si impegna a tenere indenne l’Assicurato per i danni che questi sia obbligato a pagare derivanti da eventi di inquinamento che siano iniziati prima della data di decorrenza della polizza. Anche per questo tipo di copertura è possibile coprire i costi sostenuti dall’Assicurato per il ripristino del proprio sito.

Responsabilità per inquinamento a carico dell'appaltatore

Questa copertura è stata ideata per fornire protezione per responsabilità da inquinamento legate ad attività di appaltatori (includendo lavori di rimozione di amianto), siano esse derivanti da nuovi casi di inquinamento o dall'estendersi di contaminazioni già in atto. La copertura può estendersi a danni da interruzione di esercizio dell'attività, come ad esempio i costi conseguenti alla ritardata consegna di un'opera nei casi di progetti in costruzione

Responsabilità per danni ambientali a seguito di inquinamento pregresso

Le coperture per danni ambientali possono fornire protezione per potenziali responsabilità legate a inquinamenti preesistenti da attività passate, sia a beneficio dell'impresa responsabile dell'inquinamento, sia dell'attuale proprietario del sito, sia di un costruttore e/o di un compratore che abbia ereditato il rischio nell'ambito di un contratto di compravendita. La garanzia assicurativa può riferirsi ai costi di bonifica sul proprio sito o a bonifica resa obbligatoria per danni a terzi, ai danni materiali o corporali causati dall'inquinamento, e ai costi di difesa legale derivanti dal sinistro. Le polizze possono prevedere durate fino a 10 anni.

Costi "certi" per operazioni di bonifica (Remediation cost cap)

Questi programmi assicurativi possono essere strutturati per offrire protezione rispetto a costi inaspettati e al di fuori del budget in progetti di bonifica di siti inquinati. La copertura per i Costi Certi mitiga il rischio finanziario, fornendo i fondi per completare il progetto nel caso di superamento dei costi preventivati, causato da eventi aleatori quali un grado di inquinamento più esteso o radicato. L'assicurazione può essere combinata con sofisticate tecniche di funding, per aiutare l'impresa a fare il miglior uso delle proprie risorse finanziarie.

Assicurazione Inquinamento associata a compra-vendita di imprese

I nodi legati a rischi di contaminazioni e inquinamenti sono tra i più critici da sciogliere nell'ambito di patti di compravendita di imprese. Questo può causare incertezze di natura finanziaria, che a loro volta possono introdurre elementi di disputa nelle trattative, influenzare negativamente le capacità di reddito di un progetto, fino a rappresentare un deal breaker nella negoziazione.

Per ottenere una quotazione occorre compilare uno specifico questionario e consegnare i bilanci degli ultimi due anni. La ricerca di mercato della polizza più adatta alle Vostre esigenze richiede in media dai 7 ai 15 giorni. Per programmi più sofisticati e tailor-made la ricerca del miglior prodotto assicurativo potrebbe richiedere tempi più lunghi.

Willis, con un approccio diretto e privilegiato ai più evoluti mercati assicurativi, specializzati in rischi ambientali, in Italia e all’estero, è in grado di fornire le soluzioni assicurative più innovative ed efficaci. Il team Environmental di Willis riunisce esperti con competenze assicurative e scientifiche dedicati esclusivamente a fornire ai propri clienti vari tipi di servizio, dalla sola consulenza ad interventi dedicati al trasferimento del rischio di inquinamento.

Willis nella Storia

Sapevate che Willis è stato il construction broker dell’aeroporto di Hong Kong a Chek Lap Kok, una delle più grandi opere di bonifica dei sui tempi dove le aree circostanti erano state riempite d’acqua per la costruzione di un’isola artificiale?